qualche consiglio

0
1851

Mi direte … e chi te lo ha chiesto ?
In effetti di consigli me ne chiedono tanti….. . …così ….mi sono “fatta convinta” che qualcuno potrebbe aver bisogno di chiarirsi le idee su come “trattare” i propri occhi al mare ….
Ebbene sì,  ho proprio detto “trattare” perché la maggioranza  delle  persone  li tratta proprio male ….
Vediamo un po’ …al mare tutti godiamo al massimo della libertà del corpo  esposto alle carezze del sole e del vento …..possiamo nuotare a lungo e muoverci in grande armonia con la natura e con noi stessi  …..in acqua ci sentiamo leggeri …leggeri  e persino quei doloretti  che  ci hanno accompagnato per tutto l’ inverno…si dissolvono…..scompaiono…..non ci sono più !
E gli occhi ? quanti costringono i loro occhi a rimanere intrappolati dietro le lenti a contatto ? a rischio sabbia , vento e calore del sole ? Quanti si stendono al sole con le le lenti a contatto indossate  senza pensare al  calore che le asciuga ?
Quanti ricordano la sensazione di occhi asciutti  dopo una bella giornata al mare ?
Ricapitoliamo : al mare le lenti a contatto sono poco adeguate  …meglio  un buon occhiale che si può togliere per sentirvi più  liberi ….. oppure per andare in acqua ….possono andare bene  gli occhialini da nuoto con le lenti graduate …per vedere i pesci che nuotano insieme a voi ……
Ovviamente  c’è una soluzione migliore …ed è  quella di portare con sé  un bell’occhiale a reticolato o Rasterbrille  che funziona benissimo  per proteggerci dal sole, invita gli occhi al movimento  e quindi al rilassamento……

Scoprirete così la magia di poter lasciare  decisamente liberi i vostri occhi  da qualunque costrizione e potrete “riconoscere” in voi capacità  che credevate dimenticate …..
Potrete divertirvi a liberare lo sguardo all’orizzonte …dove non c’ è nulla da decifrare …potrete osservare il sole a occhi chiusi…immaginandolo  e disegnandolo con gli occhi della mente  ……..potrete mettere le palme delle mani sugli occhi …creando il buio assoluto …..

In tal modo li aiuterete  a produrre più  lacrime che rendono l’occhio umido e brillante,  vivace,  ben nutrito e soprattuto morbido, idratato
Sarete ancora più belli non solo per la tintarella ma per lo sguardo più “ammaliatore” che abbiate mai avuto !
Quindi palmig e sunning  in riva al mare evitando ovviamente  le ore centrali  della calura  e della massima irradiazione solare …..

E…ancora un consiglio …..abbiate fiducia di “poter fare ” tutto ciò….abbiate fiducia in ìvoi stessi  e nelle vostre capacità… i vostri occhi  possono vedere molto…molto meglio di quanto  pensiate …….



A presto …e prima di salutarvi eccovi uno dei miei    fiori ….si chiama “Gloriosa”  e nella sua crescita …la punta delle foglie forma  dei piccoli “riccetti” che si agganciano gli  uni sugli altri come per aiutarsi a “crescere” mano a mano che la pianta si arrampica e si sviluppa per manifestarsi in tutta la sua gloriosa bellezza del  fiore !
Laura