Una nuova sindrome per il disagio visivo “BOD”

0
183

Sindrome da “Blocco Oculare  Digitale” 

Sta accadendo velocemente …come tutto oggi ! 
Vedo sempre più bambini e adulti con gli occhi talmente rigidi che non riescono nemmeno  a eseguire  delle piccole rotazioni con i loro muscoli oculari ! 

Scopro così  che utilizzano abitualmente lo smartphone per comunicare poi passano al tablet…uno dei più ambiti regali del natale scorso…..poi fanno qualche ricerca sul computer  e per finire un paio d’ ore di televisione per distrarsi un pò!

Come attività fisica vanno due  volte alla settimana  per praticare qualche sport , dove  naturalmente  si recano  in auto…..

Nonostante le attività sportive praticate li trovo sempre  molto scoordinati  e  trattengono il respiro !

Risultato: vista sempre più scarsa, sistema accomodativo sempre più bloccato, miopizzazione sempre più precoce ….e naturalmente rigidità diffusa in tutto il corpo e squilibri posturali che aggravano il tutto…..

Una situazione in cui il cane si morde la coda !

Penso proprio che l’aspetto rieducativo  della vista vada proposto nelle scuole per  una comunicazione  realistica di quelli che sono  i rischi per i “nativi digitali” che rischiano un blocco oculare destinato a produrre danni che si sommeranno e si accavalleranno   l’uno sull’altro drammaticamente.

La rigidità dell’organo occhio conduce con se una cattiva circolazione del flusso sanguigno, provoca ristagni che si possono tradurre in disagi  ben più gravi. 

L’atteggiamento attentivo continuo sulla parte più sensibile della retina centrale causa stress elevato, stanchezza esagerata, impoverimento dell’attività della periferia retinica con grave squilibrio dell’attività circolatoria. 
 

E’ troppo importante conoscere i limiti nell’uso degli occhiali e delle lenti a conttato nell’utilizzo dei mezzi digitali con cui  stiamo trascorrendo la maggior parte del nostro tempo diurno e …notturno ! 

E’ indispensabile conoscere gli effetti dell’occhiale in uso per vicino e per lontano, è vitale conoscere e riconoscere i pregi e i limiti dei mezzi che stiamo utilizzando 

E’ urgente e direi indispensabile e non più rimandabile creare una cultura di consapevolezza riguardo la funzione dei propri occhi ! La nostra finestra sul mondo, il ponte di luce che ci garantisce la sopravvivenza , la comunicazione e l’irrinunciabile  nutrimento per il nostro spirito attraverso l’esplorazione della bellezza che è intorno a noi !