La vista e il trampolino elastico , lavorare con Ray Gottlieb !

0
101
Esperienza con Ray Gottlieb 
Roma 13/14 settembre 
Traning di attenzione e memoria con il trampolino elastico per vedere bene ! 
il trampolino elastico è un mezzo fantastico per accedere a nuove consapevolezze  e capacità motorie sia nel corpo che nella modalità visiva
Il tema del seminario è : essere presenti a quello che si fa 
essere nel qui e ora senza permettere alla mente di vagare e distrarsi dal proprio progetto.
E’ molto importante trasferire al cliente  che la cosa più importante è proprio il processo che ci avvicina al miglioramento della vista ! 
Aiutare a  comprendere  questo è indispensabile ed è più importante dell’obbiettivo. 
Nella stragrande maggioranza dei casi l’obbiettivo sembra così difficile da raggiungere che il paziente rischia di godersi poco o affatto il percorso. 
La  prima regola è una delle  più importanti ed  è proprio quella di avere chiaro che la cosa più importante è come si vive il processo di avvicinamento all’obbiettivo che ci si pone. 
Spesso l’obbiettivo è solo diminuire lo stress  da videoterminale, altre volte si tratta di un recupero di visione dopo la recidiva di una chirurgia refrattiva, molto spesso è il  semplice e legittimo desiderio di vedere meglio. 
I casi sono i più diversi e prevedono anche molte patologie, esiti di intervento chirurgici, strabismi, tensioni, torcicolli. 
In tutti questi casi ci saranno approcci diversi come sono diverse le persone per età e cultura e anche a seconda del tempo che hanno a disposizione. 
Torniamo al concetto di “qui e ora” che è uno “stato della mente” in cui possiamo sentire che il tempo si dilata e tutto diventa possibile.
Si tratta di agevolare una ginnastica del cervello e naturalmente della mente mediante la quale il qui e ora diventa una cosa piacevole, godibile e possibile. 
Se dilato il mio tempo dentro di me  attraverso il “qui e ora” tutto intorno a me sarà sarà più semplice. 
Facciamo un esempio  di “qui e ora” nella nostra quotidianità :

E’ importante iniziare dalle piccole cose ad esempio godendo e sentendo profondamente la gioia di vestire il vostro  bambino prima di portarlo all’asilo….
Se tutta la vostra attenzione sarà impegnata in questo delizioso compito (che dura così poco nel tempo ….) anche il bambino godrà di questo momento magico e diventerà più calmo e farà meno capricci proprio nel momento in cui voi avete fretta di iniziare la giornata, di correre,  di arrivare all’asilo e poi al lavoro e via così .
Arriverete prima al lavoro con un bel sorriso sul volto e avrete lasciato all’asilo un bimbo più felice.
Possiamo fare questo iniziando a pensare “ho tutto il tempo che mi serve” e vi accorgerete che tutto ciò funziona e funziona sempre meglio perché in questo “stato della mente” il tempo si dilata !
Si può adattare questo  sano atteggiamento  a tutte le azioni della nostra giornata.
Torniamo ai nostri occhi e  al miglioramento della vista:
Questo atteggiamento di attenzione al momento presente si rivelerà veramente vincente perché vi permetterà  di trasformare  ogni esperienza con il vostro “allenatore della vista” in un viaggio pieno di scoperte. 
Abbandonerete la fretta, l’ansia, così che le paure, e le rigidità  se ne andranno più facilmente.
Il vostro corpo sentirà la differenza, sentirà la disponibilità della vostra mente  a godersi il “qui e ora” , e  a vivere il processo 
Trasformerete l’ansia di un obbiettivo incerto in una felice esperienza, in un viaggio pieno di scoperte e di possibilità. 
E allora dunque tutti insieme a vivere le nuove esperienze per una vista migliore. 
La vista è una metafora di come ognuno di noi si relaziona col mondo.
Una buona vista significa anche saper valutare il significato di cosa stiamo guardando per decidere la scelta giusta 
Significa essere capaci di selezionare gli obbiettivi giusti : non troppo difficili da raggiungere
Significa avere la capacità di fare programmi realizzabili per raggiungerli
Significa prepararsi a fare azioni appropriate ed anche essere pronti a cambiare i piani se necessario e a migliorarli a seconda di come evolvono gli eventi !
Significa quindi accettare il cambiamento 
Significa sviluppare la creatività. 
Dopo tutte queste parole come cerchiamo di capire come mai si parla di trampolino e cosa c’entra con gli occhi ?
Ottima domanda !
La risposta è nell’importanza del ritmo. 
E’ nel ritmo che le cellule del nostro cervello si organizzano 
Tutto è connesso con il ritmo: circolazione e respiro ad esempio 
E’ importante arrivare a prendere un ritmo nell’ambito del quale il nostro corpo coordina i movimenti di gambe , braccia e occhi creando uno stato di benessere poiché , dopo le prime difficoltà si entra nel “flusso” dell’azione che genera una chiara sensazione di benessere, piacere e divertimento.
Per arrivare al “flusso” bisogna avere avere la pazienza di procedere passo dopo passo senza mai superare quello che si chiama “stress point” . 
Conoscere la sensazione di flusso è molto importante perché si apprende a “sentire” ad ascoltare il proprio corpo e i suoi messaggi 
Oggi si osserva una certa “anestesia” del “sentire”, quindi  questo entrare in contatto con le nostre sensazioni è di straordinaria importanza.  
Ancora una volta nel percorrere il processo di migliorare la nostra vista il verbo più utilizzato è il verbo “sentire” più che il verbo “vedere”. 
Ne lavoro con il trampolino quindi si allena tantissimo la consapevolezza e la capacità di ascoltarsi  il cui risultato è straordinario.

 

Migliorano Ritmo, coordinazione, attenzione e memoria tutti aspetti del vedere bene ! 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here