Dialogo

Dialogo tra due occhi :

Un bel giorno Destrino si confidò con la sua suo compagna Sinistrina : non ce a faccio più:
mi sembra di essere di legno, mi sento rigido e sono così asciutto che mi sembra di avere carta vetro al posto delle palpebre.
Come posso andare avanti così?
E poi quando esco, al calar del sole mi sembra che il mondo abbia una patina grigia, i colori sono così spenti che a volte non riesco a distinguerli…..
Succede anche a te ?
A chi lo dici!
Risponde la sua compagna che spesso lavora di malavoglia anche perché aveva sempre la tentazione di guardare un po’ da un’altra parte,
per controllare meglio,
per vedere qualcosa di diverso dal suo compagno …
In effetti poi ,in qualche modo collaborava, ma che fatica !
Sempre con quella voglia di scappare !
Occhio destro e occhio sinistro erano molto stanchi !
Anzi erano disperati perché così non si poteva andare avanti .
Un bel giorno Destrino, come amava farsi chiamare, sentì parlare di una strana ginnastica studiata proprio per gli occhi !
Naturalmente era molto scettico !
Sembrava una roba da matti, non siamo mica gambe né braccia né tantomeno glutei !
Figuriamoci noi fare ginnastica !
Ma il giorno dopo anche Sinistrina cominciò a sentir parlare di questa ginnastica e , sebbene riluttante, si avvicinò un po’ di più al compagno e gli propose di provare a fare un corso,
perché, con il suo intuito, sentiva che c’era qualcosa di buono.
Fù così che Sinistrina convinse Destrino a frequentare un corso di mezza giornata , per capirci qualcosa.
Su questo Destrino fu irremovibile! “se c’è qualcosa di buono lo capiamo subito, troppo azzardato fare un corso più lungo, non se ne parla”.
Prima però ci fu una conferenza con una tipa simpatica che diceva che loro,( gli occhi), avevano le stesse esigenze degli umani !
Diceva che gli occhi hanno bisogno di movimento continuo, di rilassamento, di lavorare meglio insieme attraverso l’armonia della visione centrale,
diceva anche che avevano bisogno di liberare l’immaginazione,
e poi ancora che avevano bisogno di acqua da bere e buon cibo da mangiare.
E quando mai si era saputo tutto ciò ?
E come mai nessuno ce ne aveva mai parlato ?
Abbiamo sempre sentito parlare di occhiali, di lenti a contatto, anche di chirurgia e che paura !!!
Ma di ginnastica mai !
In effetti non era proprio solo una ginnastica, quella tipa che parlava (e che il nostro padrone ascoltava con stupito interesse),
diceva che la prima ginnastica da fare era quella del respiro !
Diceva che non respiriamo abbastanza, che respiriamo male !
Che quando ci impegniamo nel fare qualcosa….smettiamo di respirare …(ma certo …è per concentrarsi meglio pensavamo) …
In effetti se proviamo a respirare ci sembra di vedere meglio e magari ci sentiamo meno stanchi …
L a tipa ha detto anche che il movimento degli occhi ci farà sentire meno stanchi…sarà vero ? proveremo
Ha detto anche tante cose in merito all’acqua da bere che serve per compensare quella che evapora davanti al PC , ha detto che fanno bene le carote e gli spinaci e poi anche i mirtilli e un sacco di altre cose …
Insomma un mondo nuovo, tutto da scoprire , pieno di cambiamenti di novità di scoperte, un vero viaggio iniziatico