L’Ortocheratologia

L’ortocheratologia consiste nella riduzione di un difetto visivo attraverso l’applicazione di lenti a contatto speciali il cui uso è soprattutto durante il riposo notturno.
Le lenti a contatto per tale applicazione producono una riduzione temporanea del difetto visivo attraverso il rimodellamento del profilo della cornea che è dotata di una buona plasticità.

Quando la lente per ortocheratologia è sull’occhio, la visione è come attraverso le lenti a contatto tradizionali, con la differenza che quando la lente ortocheratologica viene rimossa, l’occhio continua a vedere poiché la cornea continua a mantenere il profilo modificato allo scopo di correggere il difetto visivo.

Nei primi giorni l’effetto ortocheratologico dura un tempo limitato della la giornata ma con il passare dei giorni l’effetto è sempre più lungo per poi stabilizzarsi per tutto il tempo di veglia e fino al sonno successivo.
La lente per ortocheratologia usata durante la notte, permette considerevoli cambiamenti nello stile di vita del miope, poiché essere liberi da ausili ottici consente maggiore libertà e sicurezza sia nelle attività professionali che nella guida e in tutto ciò che si possa affrontare nella quotidianità.

L’ortocheratologia è praticata da più di 30 anni e indubbiamente quella di oggi è molto più sicura ed efficace poiché il metodo si è molto evoluto grazie all’utilizzo di attrezzature computerizzate e sofisticate come l’autorefrattometro, il cheratometro e il topografo corneale.
L’uso notturno della lente ortocheratologica consente di utilizzare la lente in ambiente protetto. Ben lontano da polvere, vento, aria condizionata, attività sportive che possono causare intolleranze alle lenti a contatto tradizionali, usate durante il giorno.

Il rimodellamento corneale notturno è facilitato anche dalla pressione esercitata dalle palpebre chiuse. Il materiale utilizzato per questo tipo di lenti a contatto è ad alta permeabilità all’ossigeno che garantisce la sufficiente ossigenazione alla cornea a palpebre chiuse. Oggi esistono materiali iper-permeabili che sono notevolmente più compatibili con la fisiologia corneale e hanno aumentato significativamente l’efficacia e la sicurezza dell’ortocheratologia.
Queste lenti sono indicate per la riduzione della miopia fino a – 6 D in occhi con astigmatismo non superiore a -1.75 D

Le lenti per ortocheratologia sono approvate dall’FDA senza limite di età.

Il cliente è seguito dal nostro centro, ha la possibilità di un recupero visivo straordinario poichè mentre si raggiungono i 10/10 mediante il programma horto-k ha la possibilità di correggere il proprio “modo di guardare” attraverso i nostri corsi consolidati di rieducazione visiva mediante le tecniche del “Metodo Bates”.
Seguendo questo percorso il nostro cliente avrà la certezza di diventare veramente padrone della propria vista, della propria capacità di vedere…
L’atto del vedere non è puramente fisico bensì coinvolge profondamente le emozioni dell’essere umano.

Reimparare a vedere consente di recuperare la gioia di un contatto diretto, scioglie le tensioni, allarga gli orizzonti… in sostanza ristabilisce un migliore contatto con la realtà!

COME INIZIARE IL PROGRAMMA ORTO-K

Il nostro Centro Visione “Ottica Zeta”, associato alla Associazione Italiana di Ortocheratologia , AIOK, www.ortocheratologia.it, è in grado di occuparsi di voi in tutte le fasi del programma orto-k riabilitativo attraverso queste fasi:

  • esame della vista
  • esame ortottico
  • controllo oftalmologico
  • Cheratometria
  • Topografia
  • Costruzione lente
  • Applicazione lente a contatto
  • controllo visus con lente
  • controllo visus dopo la prima notte
  • svariati controlli a seconda della necessità